Percorso tattile

Percorso tattile alle collezioni del  I Ottocento

Premessa:

L'esigenza d'incontro con pubblici museali sempre più diversificati ha portato la Galleria nazionale d'arte moderna ad aderire alla Giornata internazionale dei diritti delle persone con disabilità organizzando nella giornata del 3 Dicembre 2008 un percorso tattile su alcune opere presenti nelle sale del XIX secolo, progetto coordinato da Matilde Amaturo, Responsabile Comunicazione culturale e Servizi Educativi della Galleria nazionale, e dall'Associazione Museum o.n.l.u.s., nelle persone del presidente dell'associazione Giuseppina Simili e del vicepresidente Maria Poscolieri.

Il percorso è stato preceduto da un dibattito sul gioco come strumento educativo per la comunicazione tra le diversità e sugli strumenti didattici per non vedenti durante il quale sono intervenuti la Maria Vittoria Marini Clarelli, Soprintendente alla Galleria nazionale d'arte moderna e contemporanea, Giuseppina Simili e Maria Poscolieri di Museum o.n.l.u.s. e Flavio Maracchia, scrittore e illustratore.

 

Obiettivi:

•·         Coinvolgere un pubblico con problemi visivi alla fruizione di opere d'arte contemporanea

•·         Sperimentare supporti didattici indicati per persone non vedenti

•·         Sensibilizzare al tema della diversa abilità e all'esigenza dell'utilizzo costante di strumenti didattici che possano aiutare la percezione e la conoscenza delle opere d'arte.

 

Destinatari:

Il dibattito è stato aperto a tutti, pubblicizzato sul sito internet della Galleria e sul sito internet dell'Associazione Museum o.n.l.u.s.
Sono state inoltre invitate diverse scuole secondarie superiori.
Il percorso tattile guidato è stato riservato ad un massimo di 15 partecipanti con disabilità visiva.

 

Attività:

I partecipanti al percorso hanno potuto "leggere" attraverso il solo tatto alcune opere delle sale del XIX secolo. Le opere sulle quali si è posta maggiore attenzione sono state: Edoardo Jenner di Giulio Monteverde; Psiche svenuta di Pietro Tenerani; Ritratto di Domenico Morelli di Mario Rutelli; Saffo di Giovanni Dupré; La visita di Silvestro Lega.
Gli utenti sono stati guidati da alcuni operatori della Galleria nazionale e dai volontari dell'associazione Museum alla conoscenza delle opere prese in esame, della loro storia artistica ma soprattutto della vicenda rappresentata.
Per il dipinto La Visita di Silvestro Lega è stato appositamente realizzato un pannello con disegno a rilievo e scrittura braille al fine di rendere accessibile al tatto i punti, le linee, le superfici e i colori di cui si compone il quadro stesso.

 

Tempi:

L'evento si è svolto nella giornata del 3 Dicembre 2008, in concomitanza con la giornata internazionale dei diritti delle persone con disabilità.

 

Spazi:

Il dibattito si è svolto nel Salone dell'Ercole mentre il percorso tattile nelle sale dell'Ottocento.

 

Strumenti didattici:

Ai partecipanti sono stati forniti materiali informativi sulle opere prese in esame e su esperienze analoghe svolte dall'Associazione Museum in collaborazione con altri Musei italiani. In particolare, ai non vedenti sono state date brevi notizie e descrizioni sulle opere.
Come già detto, è stato utilizzato un supporto in rilievo con scritte in braille per il dipinto di Silvestro Lega.

 

Gruppo di progetto:

Matilde Amaturo, responsabile Comunicazione culturale e Servizi Educativi della Galleria nazionale d'arte moderna

Fabiana Verolini, responsabile della redazione web del sito della Galleria nazionale d'arte moderna

Giuseppina Simili, presidente dell'Associazione di volontariato Museum o.n.l.u.s.

Maria Poscolieri, vicepresidente dell'Associazione di volontariato Museum o.n.l.u.s.

Fabiola Di Fabio, operatrice Galleria nazionale d'arte moderna

Paola Guarnera, operatrice Galleria nazionale d'arte moderna

Roberta Onori collaboratrice Galleria nazionale d'arte moderna

Federica Longo, collaboratrice Galleria nazionale d'arte moderna

Alessia Caruso, collaboratrice Galleria nazionale d'arte moderna

Francesca Quaresima, collaboratrice Galleria nazionale d'arte moderna