Vita contadina e vita cittadina

 

L'incontro si snoda attraverso quattro opere realizzate da  artisti italiani tra la fine dell'800 e l'inizio del ‘900. Il tema scelto è quello del rapporto tra figura umana e paesaggio in contesti differenti: dalla vita in campagna a quella di città, dal lavoro al modo di vivere dell'alta borghesia.

La scelta del tema è stata dettata dalla possibilità di richiamare attraverso le immagini elementi del vissuto dei visitatori, così da stimolare l'apprezzamento e la conversazione intorno alle opere. Inoltre le differenti tecniche pittoriche utilizzate dagli artisti sono state lo spunto per condurre una riflessione intorno alle specificità dei linguaggi artistici.

 

                            

II visita, percorso

 

1 Sala della Madre: EGISTO FERRONI, Il merciaio ambulante (1882)
2 Sala dei Veneti: GUGLIELMO CIARDI, Messidoro (1883)
3 Sala della Stanga: GIOVANNI SEGANTINI, La stanga (1886)
4 Sala del Giardiniere: GIUSEPPE DE NITTIS, Le corse al Bois de Boulogne. Nella Tribuna; accanto alla stufa; sulla seggiola (1881)

Ferroni, Egisto, Il merciaio ambulante, 1882, inv. 1339Segantini, Giovanni, Alla stanga, 1886, inv. 1140Ciardi, Guglielmo, Messi d'oro, 1883, inv. 1096De Nittis, Giuseppe, Le corse al Bois de Boulogne (trittico), 1881, inv. 143