Vita contadina e vita cittadina

 

L'incontro si snoda attraverso quattro opere realizzate da  artisti italiani tra la fine dell'800 e l'inizio del ‘900. Il tema scelto è quello del rapporto tra figura umana e paesaggio in contesti differenti: dalla vita in campagna a quella di città, dal lavoro al modo di vivere dell'alta borghesia.

La scelta del tema è stata dettata dalla possibilità di richiamare attraverso le immagini elementi del vissuto dei visitatori, così da stimolare l'apprezzamento e la conversazione intorno alle opere. Inoltre le differenti tecniche pittoriche utilizzate dagli artisti sono state lo spunto per condurre una riflessione intorno alle specificità dei linguaggi artistici.

 

                            

II visita, percorso

 

1 Sala della Madre: EGISTO FERRONI, Il merciaio ambulante (1882)
2 Sala dei Veneti: GUGLIELMO CIARDI, Messidoro (1883)
3 Sala della Stanga: GIOVANNI SEGANTINI, La stanga (1886)
4 Sala del Giardiniere: GIUSEPPE DE NITTIS, Le corse al Bois de Boulogne. Nella Tribuna; accanto alla stufa; sulla seggiola (1881)

Ferroni, Egisto - Il merciaio ambulante (1882, inv. 1339)Segantini, Giovanni - Alla stanga (1886, inv. 1140)Ciardi, Guglielmo - Messi d'oro (1883, inv. 1096)De Nittis, Giuseppe - Le corse al Bois de Boulogne [trittico] (1881, inv. 143)