Settimana della Cultura - C'è l'arte per te...

Musei, monumenti e siti archeologici

Logo_settimana cultura 2007

SETTIMANA DELLA CULTURA

 

C’è l’arte per te. Architettura, archeologia, cinema, danza, musica, pittura e scultura

 

 

 

Dal 12 al 20 maggio 2007 ore 16.00

Visite guidate alle Collezioni della Galleria (informazioni e prenotazioni obbligatorie tel. 06 322 98 221)

Sabato 12: Percorsi medievali attraverso le collezioni della Galleria

Domenica 13: Arte Cinevisuale nelle collezioni della Galleria

Lunedì 14: Dadaismo e Surrealismo attraverso la donazione Schwarz

Martedì 15: Arte Cinevisuale nelle collezioni della Galleria

Mercoledì 16: Arte Cinevisuale nelle collezioni della Galleria

Giovedì 17: Percorsi medievali attraverso le collezioni della Galleria

Venerdì 18: Arte Cinevisuale nelle collezioni della Galleria

Sabato 19: Dadaismo e Surrealismo attraverso la donazione Schwarz

Domenica 20: Arte Cinevisuale nelle collezioni della Galleria

 

 

 

Mercoledì 16 maggio 2007

Presentazione del libro "Peripezie del dopoguerra nell'arte italiana" di Adachiara Zevi - Einaudi Editore, 2006

In questo libro lo snodarsi di movimenti, poetiche e protagonisti dell'arte italiana degli ultimi sessant'anni è esplorato alla luce di fulcri tematici ricorrenti e di figure trainanti. Una storia appassionata, che privilegia i momenti di rottura ed eresia linguistica su quelli di reazione ed acquiescenza. Artisti ed architetti, luoghi, mostre, documenti, dibattito teorico si succedono con ritmo incalzante in un'indagine, allo stesso tempo sincronica e diacronica.

Sabato 19 maggio 2007

Ore 18.00: Inaugurazione della mostra "Combinatorie. Per una ricerca estetico-operazionale" di Lucia di Luciani e Gianni Pizzo, a cura di Mariastella Margozzi. Sala Dossier.

La mostra si protrae fino al 17 giugno 2007

La mostra, partendo da una ricerca iniziata sin dal 1966 attraverso due installazioni presentate alla Galleria Numero di Roma, contiene i dati estetico/operazionali e la genesi strutturale delle immagini segniche prioritarie nella ricerca degli artisti, attraverso un'indagine della geometria elementare, della logica matematica e della psicologia. Nello spazio espositivo sarà diffuso il pezzo musicale realizzato nel 1966 da Pietro Grossi in occasione della mostra.

 

Ore 22.00: Performance "Lupus in fabula" di Myriam Laplante. Cortile adiacente il Giardino Aldrovandi.

Il titolo deriva dalla favola dei fratelli Grimm "Il lupo e i sette capretti". All'inizio l'installazione consiste in tre grossi lupi di peluche sdraiati per terra con la pancia fremente. L'artista squarcia i lupi, ne estrae 45 coniglietti meccanici e comincia a costruire un salottino insolito, sul quale si possono sedere gli spettatori e vedere un breve montaggio della perfomance. Lo spettatore s'inserisce, diventa protagonista dell'opera rendendosene in parte colpevole come coloro che vedono le notizie di guerre in modo distaccato solo perchè accadute lontane da loro.