Miroglifici. Figure e scrittura di Joan Mirò - presentazione volume

 

 

Giovedì 18 ottobre, alle ore 16.30 nella Sala del Mito della Galleria nazionale d'arte moderna di

Roma sarà presentato il volume di Tiziana Migliore Miroglifici. Figura e scrittura in Joan Mirò

edito nel 2011 da et al./EDIZIONI.

Nel 1949, Raymond Queneau coniò il termine miroglifico e definì il miró 'una lingua che

bisogna imparare a leggere e di cui è possibile fabbricare un dizionario'.

 

Il saggio di Tiziana Migliore prende le mosse da questa intuizione per analizzare schizzi, dipinti e

disegni preparatori dell'artista, da cui emerge la possibilità di ricostruire un vero e proprio idioma

visivo, dotato di una grammatica, una sintassi e un dizionario di figure.

 

Miró ha inventato un nuovo linguaggio di segni, un modello di comunicazione tra immagine e parola.

 

Il libro è corredato da un CD-Rom che permette la visione di oltre 300 opere di Miró, molte delle

quali pubblicate per la prima volta, organizzate secondo criteri tematici e cronologici.

 

Seguirà una tavola rotonda sul tema Disegno e pittura nell'arte contemporanea. Il divenire della materia che prenderà spunto dal libro di James Elkin La pittura cos'è. Un linguaggio alchemico, edito da Mimesis 2012.

 

Questo libro racconta i modi di preparazione della pittura. Descrive i processi che gli artisti

compiono, nei loro studi, per trasmutare istanze e significati di materie elementari, acqua, terra, aria

e fuoco. È la cucina della pittura. James Elkins, professore e pittore, esamina quadri di Leonardo,

Tiziano, Tintoretto, Rembrandt, Monet, Dubuffet, Francis Bacon, Lucien Freud

 Comunicato stampa