Massimo Carboni "La mosca di Dreyer. L'opera della contingenza nelle arti"

Galleria nazionale d'arte moderna

Il testo di Massimo Carboni (Ed. Jaca Book) è un percorso che cerca di rispondere alle sfide lanciate alla riflessione estetica e filosofica degli ultimi esiti delle pratiche artistiche.

La prima parte è dedicata al cinema, un linguaggio in perpetuo equilibrio tra documento e finzione, e al suo continuo corpo a corpo con l'evento aleatorio e contingente, con ciò che "non può non esserci".

Nella seconda sezione del percorso viene affrontato il tema delle arti contemporanee, in cui l'opera della contingenza diventa programmatica ed è spinta fino ai limiti della propria stessa riconoscibilità.

Galleria nazionale d'arte moderna: Salone dell'Ercole 

Comunicato stampa