Sala 23 - La guerra

 

Dal Risorgimento al neorealismo, la guerra è stata raccontata, celebrata, condannata continuamente dagli artisti, che in alcuni casi hanno preso direttamente parte agli eventi. Sono appunti militari, per esempio, quelli di Filippo Palizzi, garibaldino. Giovanni Fattori partecipa ai moti del 1848 e, anche se da allora non si fa più coinvolgere attivamente in politica, diventa il più importante pittore italiano di soggetti militari, documentando le battaglie con oggettività storica e senza retorica.

Michele Cammarano è meno innovativo ma le sue scene hanno già la drammaticità spettacolare del film di guerra. Il fervore bellicista che accende soprattutto i giovani alla vigilia della prima guerra mondiale è espresso dalle cosiddette "dimostrazioni interventiste" di Giacomo Balla, opere futuriste dedicate alle manifestazioni di piazza a favore dell'intervento militare.

Il fascismo e le sue conseguenze daranno luogo sia a opere celebrative come il Polittico della rivoluzione fascista di Dottori, sia a opere di protesta come la raffigurazione dei partigiani uccisi a Piazzale Loreto il 4 aprile 1944 di Aligi Sassu. Chiude cronologicamente la sala la Battaglia di Ponte dell'Ammiraglio di Renato Guttuso, scena garibaldina che allude anche alla battaglia politica della sinistra italiana.

 

 

Michele Cammarano

  • La battaglia di Dogali, 1896

  • La battaglia di San Martino, 1880-1883

Giovanni Fattori

  • Linea di battaglia, 1884

  • Esercitazioni militari, 1890

  • La battaglia di Custoza, 1880

Eleuterio Pagliano

  • Il corpo di Luciano Manara a Santa Maria della Scala a Roma, 1884

Gaetano Previati

  • Gli ultimi momenti di Carlo Alberto - Oporto, 1884

Umberto Coromaldi

  • Camicie rosse, 1898

Gerardo Dottori

  • Paesaggio con tre arcobaleni visto dall'alto (Miracolo di luci volando), 1932

  • Paese umbro, 1932

  • Polittico della Rivoluzione fascista, 1934

Renato di Bosso (Renato Righetti)

  • Milite della Rivoluzione fascista, 1934-1935

  • Visioni sintetiche di un paesaggio, 1933

Renato Guttuso

  • La battaglia di Ponte dell'Ammiraglio, 1955

Fortunato Depero

  • Guerra-festa, 1925

Arturo Martini

  • Minniti, l'eroe leggendario d'Africa, 1936

  • Athena, 1934

Ercole Rosa

  • Busto di Garibaldi, 1875

Enrico Prampolini

  • Ritratto di Benedetta Marinetti (Paesaggio femminile di Benedetta Marinetti), 1928 circa

  • Dinamica dell'azione (Miti dell'azione. Mussolini a cavallo), 1939

Benedetta Marinetti

  • Aeropittura di un incontro con l'isola, 1939

Giacomo Balla

  • Forme grido Viva l'Italia, 1915

  • Insidie di guerra, 1915

  • Dimostrazione interventista - Bandiere all'altare della patria, 1915

Filippo Palizzi

  • Garibaldini - Il giorno avanti la battaglia del Volturno (Napoli), 1860

  • Un gruppo di garibaldini - Ritratti (Napoli), 1860

  • La cascina della cavalchina, luogo dove fu ferito il principe Amedeo nella battaglia presso Custoza il 1866 (Custoza), 1867

  • Due tamburini e un soldato - Granatieri (Napoli), 1867

Aligi Sassu

  • Guerra civile (I martiri di Piazzale Loreto), 1944

Ettore Ferrari

  • La morte di Emilio Morosini, 1883

 

Cammarano, Michele, La battaglia di Dogali, 1896, inv. 194Fattori, Giovanni, La Battaglia di Custoza, 1880, inv. 256Eleuterio Pagliano, Il corpo di Luciano Manara a Santa Maria della Scala a Roma, 1884, inv. 1125Previati, Gaetano, Gli ultimi momenti di Carlo Alberto - Oporto, 1884, inv. 1353Rosa, Ercole, Busto di Garibaldi, 1875, inv. 891Fattori, Giovanni, Esercitazioni militari, 1890, inv. 1019Fattori, Giovanni, Linea di battaglia, 1884, inv. 1023Palizzi, Filippo, La cascina della Cavalchina, luogo dove fu ferito il principe Amedeo nella battaglia presso Custoza il 1866 (Custoza), 1867, inv. 2000/288