gli artisti e le opere

I Saturnali

Biondi, Ernesto, I Saturnali, 1888 - 1889, inv. 1250
  • Categoria - Scultura
  • Inventario - 1250
  • Materia e tecnica - bronzo
  • Autore - Biondi, Ernesto
  • Dimensioni - cm 200 x 607 x 320
  • Datazione - 1899
  • Provenienza - acquisto dall’artista

Descrizione breve

Questa opera del Biondi, una delle sue "sculture vive" più famose, venne premiata con il Grand Prix durante l'Esposizione Universale di Parigi del 1900. Il gruppo scultoreo, e la simbologia che veicola, rivela un profondo rapporto con la massoneria e l'esoterismo. E' composto da dieci figure a grandezza naturale rappresentanti gli antichi romani  che partecipavano alle feste religiose in onore di Saturno. Durante queste festività ogni sfrenatezza era consentita e ogni gerarchia veniva rovesciata. L'artista propone dunque un'analisi della degenerazione dell'Impero romano raffigurando una varietà di strati sociali. I sacerdoti, i patrizi, la cortigiana, il gladiatore e il soldato sono così interpretabili nel loro fare. Le iscrizioni in epigrafe integrano la lettura dell'opera: la sesta satira di Giovenale contro la lussuria e la corruzione dei costumi che hanno disgregato l'antica gravitas; la cupa previsione della caduta della potenza di Roma sotto i colpi della guerra civile; il crollo dell'Impero per l'avanzare dei barbari e la nuova spiritualità cristiana.

 

Vai alla ricerca