gli artisti e le opere

Divinità industriale

AAA img non disponibile
  • Categoria - Assemblage
  • Materia e tecnica - ferri di recupero rielaborati e saldati
  • Autore - Colla, Ettore
  • Dimensioni - cm 270 x 110 x 86
  • Datazione - 1966
  • Provenienza - 1968, dono di Mariolina Carboni Colla

Descrizione breve

Eseguita a Roma, nello studio di Viale Parioli, nel 1966, l'opera, esposta per la prima volta alla grande mostra antologica di Foligno nel 1967, segna il ritorno dell'artista alla poetica dell'assemblage e dell'objet-trouvé, dopo la fase, iniziata nel 1963, in cui si fanno sempre più numerose le opere progettate a tavolino, anticipate da un lungo stadio di elaborazione e da disegni. Colla si dimostra sempre disponibile alle suggestioni di forme "trovate": qui il pezzo di recupero è sistemato su una base a tronco di cono, e, a identificare la sigla stilistica dell'autore, provvede la ruota fissata in alto. Nell'ordinamento di Palma Bucarelli l'opera non era collocata nella saletta d'angolo del settore nord-est, ma all'esterno, sul prato del giardino prospiciente Via Aldrovandi, dedicato alla scultura non figurativa, in ideale collegamento con la Grande spirale eretta nel parterre est di facciata sul Viale delle Belle Arti.

 

Vai alla ricerca