Sala 0 - Atrio

Una scultura tubolare sinuosa in acciaio rivestito di guaina in fibra dipinta a mano prende forma nell'atrio del museo. La parte in vista è lunga più di 50 metri e pesa 450 chilogrammi, mentre quella nascosta è soltanto immaginabile. E' Filo Rosso, l'opera senza inizio né fine realizzata dall'artista Paola Grossi Gondi appositamente per la Galleria nazionale d'arte moderna.

Arricchiscono l'atrio le sculture di Leonardo Bistolfi, Benedetto Civiletti, Giorgio De Chirico e Giulio Monteverde.

 

 

 

Paola Grossi Gondi

  • Filo rosso, 2014

Giulio Monteverde

  • Idealità e materialismo (L'anima in alto!), 1911


Leonardo Bistolfi

  • A Segantini (La bellezza liberata dalla materia o L'Alpe), 1908 - 1915


Benedetto Civiletti

  • Giulio Cesare giovinetto, 1880


Giorgio De Chirico

  • Due archeologi, 1968