Assalto

L'atto dell'"assalire", in termini generali, può avvenire sia verbalmente che fisicamente nei confronti di una o più persone, se non anche di un luogo.

L'assalto bellico rappresenta l'atto conclusivo dell'attacco con il quale le minori unità di fanteria balzano sul nemico e lo investono con il fuoco di tutte le loro armi per annientarlo o cacciarlo dalla posizione. Esso ha costituito una tattica in uso dopo l'invenzione delle trincee, dove era necessario un massacrante attacco frontale per sbaragliare le difese nemiche. L'assalto è divenuto particolarmente cruento in seguito all'introduzione delle mitragliatrici, che causano centinaia di morti in pochi attimi.

Il tema è raffigurato da molti pittori risorgimentali, per esempio Gerolamo Induno (Milano, 13 dicembre 1825 - 18 dicembre 1890), fratello minore di Domenico, dedicò all'atto aggressivo dell'assalto un'opera del 1857, intitolata La battaglia della Cernaia. Sempre sul tema dell'assalto, nel 1864/68, Giovanni Fattori dipinse L'assalto alla Madonna della scoperta.