Approfondimenti

Storia e società:

L'armistizio di Villafranca, concluso da Napoleone III e l'imperatore Francesco Giuseppe l'11 luglio 1959, sancì la fine della II guerra d'indipendenza. La decisione fu presa unilateralmente dalla Francia che, entrata in guerra contro l'Austria a fianco del Piemonte, per timore che i conflitti si allargassero all'Europa centrale volle concludere la guerra al più presto. Con l'armistizio la Lombardia passò ai francesi affinché a loro volta la dessero al Piemonte. Il fatto fu  nterpretato come un tradimento dell'eroico patriottismo italiano, che vedeva sfumare il sogno dell'unità italiana.

Psicologia e percezione:

L'arrivo della notizia dell'armistizio è vissuto dal popolo qui ritratto con grande fervore, ma anche con sgomento. La scena, ambientata in un'osteria, mette in risalto le diverse reazioni dei personaggi. L'artista dimostra in quest'opera l'insofferenza per le rappresentazioni storiche solenni e la sua preferenza nel descrivere gli atteggiamenti della gente comune.

Arte:

Il dipinto, di piccole dimensioni, ma dai toni vivaci e ricco di movimento, è costruito geometricamente in un susseguirsi i piani orizzontali e verticali. L'impianto prospettico conferisce una grande apertura alla scena creando così un effetto di teatralità.
 

L'autore:

Domenico Induno (1815-1878), pittore attento ai temi patriottici, fin dal 1840 predilige le ambientazioni quotidiane ispirate alla vita del popolo distaccandosi dai toni aulici e solenni che la pittura tradizionale imponeva alle  rappresentazioni storiche.