Sgomento

Lo sgomento riguarda uno stato di forte spavento, la grande impressione o il turbamento procurato da un accadimento inatteso. In genere allo sgomento si accompagna l'incapacità di portare a termine un'azione, il perdersi d'animo rispetto ai propositi che ci si era dati. Da Levater (Zurigo, 11 novembre 1741 - Zurigo, 2 gennaio 1801) fino a Cesare Lombroso (Verona, 6 novembre 1835 - Torino, 19 ottobre 1909) e poi Ernst Kretschmer (Wüstenrot, 1888 - Tubinga, 1964) e alla psicosomatica contemporanea, lo studio delle espressioni ha avuto un grande ruolo in ambito sociale, psichiatrico e criminologico.

Lo sgomento, a metà tra la paura e l'ansia, è uno dei temi più interessanti poiché difficilmente circoscrivibile tanto da essere al centro di narrazioni cinematografiche, teatrali e artistiche.