Luci e colori

La percezione del colore è un processo psicofisico complesso che ha inizio quando la luce penetra nell'occhio e viene assorbita dalla retina. L'energia assorbita viene convertita in un segnale elettrochimico ed il segnale così ottenuto che viene trasmesso ai neuroni e da questi al cervello. La percezione del colore è, inoltre, un fenomeno soggettivo. Fortunatamente, pur variando da persona a persona, il meccanismo è sufficientemente simile fra individui diversi da permettere di specificare analiticamente il colore con risultati abbastanza buoni per la maggior parte delle applicazioni pratiche.

I meccanismi complessi della visione dei colori possono tuttavia essere compresi in modo intuitivo, ma rigoroso, usando le opere d'arte come esperimenti dimostrativi. Il dipinto, sintesi meravigliosa dell'artista, permette di spiegare il fenomeno del colore nella sua complessità, partendo dagli elementi fondamentali della visione: la luce, l'occhio e il cervello.

Strettamente connessa alla sensazione di colore è la sensazione di luce che è la più essenziale delle impressioni visive e può essere descritta come quella qualità che distingue superfici luminose da superfici nere. Luce e colore sono sensazioni così intimamente legate nella vita di tutti i giorni che si tende a dimenticare che si tratta di due fenomeni distinti.